Come lavorare per un agenzia di booking e di management per DJ

Come trovare un agenzia di Booking e Management per DJ

Come lavorare bene con un agenzia di management e booking per DJ

In questa guida scopriremo quali sono i segreti che portano i DJ a poter lavorare bene con le agenzia di booking e di management, avere un contratto con le agenzia che si occupano di trovare serate ai DJ e poter ottenere tanti ingaggi con le discoteche, i club i festival e tutti gli eventi dove i DJ ne sono protagonisti.

Intanto partiamo dal principio:

La cosa essenziale per ottenere un ingaggio da parte di un agenzia di booking è quello di avere un prodotto che non sia solo diverso, perché ormai nell’era di internet la diversità esiste e di DJ ce ne sono per tutti i gusti. La cosa essenziale per poter essere presi in considerazione dalle agenzia di booking e management è quella di avere un prodotto che sia veramente di qualità. Perciò, curare i propri DJ set sotto ogni aspetto è di vitale importanza. Una delle cose che fa la differenza, inoltre, è avere una dimestichezza tale in console che permetta non solo di avere una selezione musicale capace di far ballare le persone, ma anche di poter ottenere una qualità audio tale da poter suscitare l’interesse degli addetti ai lavori, in modo da poter dimostrare la capacità di gestione degli impianti audio con cui si andrà a lavorare.

Ma questo da solo non basta.

Infatti, curare molto la promozione, essere presenti, avere un rapporto con il pubblico, sono aspetti, insieme a tanti altri, da non sottovalutare minimamente.

Per fare questo, gestire la propria pagina Facebook, il proprio account Twitter, il profilo Instagram, il proprio canale YouTube e saper comunicare in maniera efficace su questi social network fanno la differenza ad un livello che nemmeno immagini. Inoltre creare dei comunicati stampa per i propri eventi e per le proprie produzioni (ufficiali e non ufficiali che siano, comprendendo anche remix e mash-up) è veramente molto utile e possono avere un impatto tale da riuscire con facilità non solo a suscitare l’interesse delle agenzie di booking e management, ma anche degli organizzatori di eventi stessi che poi saranno proprio coloro ad essere interessati alla figura del DJ in questione per il proprio evento.

Tra le tante cose, come difatti abbiamo parlato anche del proprio canale YouTube e del profilo Instagram, è molto utile creare dei video in cui si fanno cose particolari in consolle o anche dei DJ set ben curati sia sotto l’aspetto audio (che come abbiamo detto all’inizio è molto importante), sia sotto l’aspetto video (e quindi creare un prodotto video professionale).

Affidati magari a dei professionisti della produzione video. In ogni città d’Italia ormai esistono dei video maker molto bravi a realizzare montaggi video.

Se sei un produttore (o un progetto musicale) che creano dei brani originali, è un ottima cosa anche quella di creare uno o più video ufficiali dei propri brani. Questo, oltre a far vedere il vostro volto, farete anche in modo di attrarre un pubblico abbastanza ampio da riuscire ad essere richiesti propri da chi la vostra musica la vorrà ballare. Una delle mentalità da adottare, visto che abbiamo parlato di farsi vedere, è anche quella di vedere la figura del DJ come la vendita di un prodotto visivo… per essere precisi, bisogna vendere la propria immagine. Si dice infatti che bisogna vendere la propria figura da DJ, e la parola “figura” è sinonimo della parola “immagine”!.

Non sottovalutare nemmeno la possibilità di fare corsi per DJ che rilasciano attestati ufficiali che affermano che tu sia un DJ qualificato nonché quella di partecipare a corsi di studio per produzione in accademia e strutture abilitate. Le accademie musicali sono tante. Per chi non ha un diploma sarebbe bene poter effettuare un percorso di studio in conservatorio. Per chi è già in possesso di diploma invece ci sono percorsi universitari che si concludono con l’acquisizione di master specialistici che le università mettono a disposizione. Chi decide di frequentare l’università inoltre, sicuramente parteciperà a materie didattiche mirate proprio alla gestione dei contatti lavorativi. Questo permetterà infatti di avere la giusta conoscenza per approcciarsi al mondo del lavoro nell’ambito del DJing e di trovare quindi facilmente lavoro grazie anche alle alternanze scuola lavoro organizzate dalle accademie universitarie in cui i corsi vengono effettuati.

Se questo articolo ti è piaciuto o se vuoi suggerirci dei miglioramenti lasciaci un commento e condividilo sui social!

Sharing is caring!

You may also like ...

0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *